Disposizioni del paziente

Ogni persona dovrebbe essere trattata e assistita secondo la propria volontà.

Le disposizioni del paziente sono uno strumento di autodeterminazione. Una persona in grado di intendere e di volere può stabilire quali misure mediche autorizzare o non autorizzare in caso di incapacità di discernimento. Con il nuovo diritto di protezione degli adulti le disposizioni del paziente hanno anche acquisito un valore maggiore: il potere decisionale sulle misure mediche è stato trasmesso ai parenti prossimi nel caso di pazienti incapaci di discernimento. In presenza di disposizioni del paziente, queste hanno la priorità. 

Se mancano le direttive del paziente

Cosa succede se non avete redatto le direttive del paziente? Chi decide per voi in merito ai trattamenti medici?

In mancanza delle direttive del paziente fungono da rappresentanti medici le persone stabilite per legge. Il diritto di rappresentanza spetta soltanto a coloro che «prestano di persona regolare assistenza alla persona incapace di discernimento», rispettando il seguente ordine (si veda l’art 378 CC):

  1. la persona designata nel mandato precauzionale
  2. il curatore con diritto di rappresentanza in caso di provvedimenti medici
  3. il coniuge o partner registrato/a
  4. la persona che vive in comunione domestica con la persona incapace di discernimento
  5. i discendenti
  6. i genitori
  7. i fratelli e le sorelle

Pianificazione sanitaria anticipata

Pianificazione sanitaria anticipata

  • ... migliorano la qualità della propria vita 
  • ... aiutano a comunicare le proprie volontà 
  • ... riducono le responsabilità dei congiunti

La pianificazione sanitaria anticipata è importante per le persone in una serie di situazioni. Deve essere aggiornata regolarmente e adattata alle circostanze. Le persone dovrebbero confrontarsi con l’argomento già quando sono in salute per definire a quali condizioni considerano dignitoso vivere nonostante le limitazioni. È utile considerare con una persona di fiducia il caso di incapacità di discernimento. 

Le persone che soffrono di malattie croniche progressive presentano già condizioni preesistenti che influiscono sul decorso della malattia. Spesso si sono già manifestate delle limitazioni fisiche. Per permettere un trattamento che corrisponda alla propria volontà, è importante discuterle con uno specialista medico. 

Disposizioni del paziente 

Le disposizioni del paziente sono uno strumento di autodeterminazione. Una persona in grado di intendere e di volere può stabilire quali misure mediche autorizzare o non autorizzare in caso di incapacità di discernimento. Con il nuovo diritto di protezione degli adulti le disposizioni del paziente hanno anche acquisito un valore maggiore: il potere decisionale sulle misure mediche è stato trasmesso ai parenti prossimi nel caso di pazienti incapaci di discernimento. In presenza di disposizioni del paziente, queste hanno la priorità. 

Disposizioni del paziente della FMH e dell’ASSM

Fai una donazione