Selezione lingua: DE FR IT  EN
Pagina: PUBBLICO  PROFESSIONISTI     
 

In focusCosa significa Cure Palliative?Quando iniziano le Cure Palliative?Chi paga?FAQLe Cure Palliative hanno un futuroLa storia delle Cure PalliativeStrategia nazionaleTerminologiaLetture consigliateFilms

La storia delle Cure Palliative

La morte come nemico dei nostri pazienti?

Il mio compito è di occuparmi della salute del paziente.

Vi sono tempi in cui morire è nell’interesse della salute.

Non è sano protrarre il morire.

Cicely Saunders








Già nel Medioevo, in tutta Europa, esistevano delle case che accoglievano poveri, malati e persone in punto di morte. I malati venivano assistiti fisicamente e spiritualmente da persone devote e venivano curati o accompagnati con rispetto verso la morte. Queste case venivano chiamate hospice. Uno dei più famosi era l’Hôtel Dieu di Beaune.

Nel 1967, l’inglese Cicely Saunders, ha ripreso questa tradizione e ha fondato il St. Christopher’s Hospice a Londra. Nel St. Christopher’s i malati incurabili e in punto di morte ricevevano cure mediche specializzate e assistenza, oltre a un sostegno emotivo, spirituale e sociale. Cicely Saunders è stata la fondatrice del moderno movimento degli hospice. Essa stessa è morta nel 2005 a 87 anni nel St. Christopher’s Hospice.

Il St. Christopher's è diventato il modello per innumerevoli hospice e stazioni palliative, prima in Inghilterra e poi in 90 altri paesi. In Svizzera, è stata l’infermiera Rosette Poletti, nel 1970, a sensibilizzare il suo ambiente della Ecole du Bon Secours di Ginevra sulle questioni delle cure palliative.
Negli anni '70, dopo i viaggi di presentazione di Elisabeth Kübler-Ross, nella Svizzera tedesca sono nati diversi gruppi di volontari, come l’Hospice Argovia, l’Associazione svizzera per l’accompagnamento dei malati terminali e i gruppi di volontari dell’ospedale cantonale di Baden.

Nel 1975 l’accompagnamento alla morte/eutanasia è divenuto un argomento di interesse pubblico grazie al ”Caso Hämmerli”. Quattro anni dopo, presso il Centre des Soins Continus nel cantone Ginevra, è iniziata conseguentemente la prima applicazione di medicina, terapia e accompagnamento di tipo palliativo. Con l’obiettivo di una rete che comprendesse tutta la Svizzera, è stata fondata nel 1988 l’“Associazione svizzera per la medicina, la terapia e l’accompagnamento palliativi SGPMP”. Questa associazione specialistica ha avuto un’impostazione multi professionale sin dall’inizio e oggi si chiama palliative ch.

A livello internazionale, l'importanza delle Palliative Care (Cure Palliative) è stata definita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità nel 2002. Anche in Svizzera le Cure Palliative si stanno affermando sempre di più. Con la Strategia Nazionale delle Cure Palliative della Federazione 2010-2012, la Federazione e i cantoni, con palliative ch e altri rappresentanti, stabiliscono le linee guida per l’assistenza, la formazione, la ricerca e i finanziamenti nel settore Cure Palliative.